Partecipazione e giovani in montagna

E’ stato pubblicato il report  “Innovazione e partecipazione democratica nella regione alpina”, elaborato nell’ambito del progetto europeo “Governance and Youth in the Alps” (GaYA). Un progetto del quale si parla nel secondo Quaderno del Progetto CiVà e che ha l’obiettivo di stimolare una maggior partecipazione dei giovani alla vita politica ed alle istituzioni locali, favorendone un maggior protagonismo pubblico ed accrescendone le competenze in vista di una futura assunzione di responsabilità nel governo dei territori alpini. Il corposo documento fornisce, prima di tutto, un quadro aggiornato degli strumenti di democrazia partecipativa presenti nei sette Stati (Austria, Francia, Italia, Germania, Slovenia, Svizzera e Liechtenstein) e nelle quarantotto regioni (tra le quali anche la nostra Provincia autonoma) che compongono l’arco alpino e che dunque sono l’oggetto dell’indagine. Inoltre, il report analizza esperienze e prassi partecipative realizzatesi a livello municipale, cercando di valutarne il livello di efficacia e di effettivo coinvolgimento dei giovani e dei giovani adulti che rappresentano peraltro “un gruppo di popolazione particolarmente difficile da raggiungere”. Gli obiettivi perseguiti dal documento sono almeno tre: condividere una conoscenza basica delle norme e delle buone prassi già presenti sui territori alpini; mettere di conseguenza a disposizione di cittadini e decisori pubblici strumenti ulteriori di azione, grazie alle esperienze mutuabili da altre realtà istituzionali; sviluppare relazioni e scambi tra i territori, accrescendone la capacità di innovazione e di sperimentazione di nuovi modelli partecipativi proposti magari proprio dai giovani a beneficio di tutti i cittadini.

 

 

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *