Home

Il progetto Città-Valli (Ci-Và) è un tentativo di dare forma e sostanza al dibattito sul rapporto tra centro e periferia nei contesti montani. La sua casa è la Provincia Autonoma di Trento, ma le sue porte e il suo sguardo sono aperti all’intero arco alpino, agli Appennini e – perché no? – a chiunque appoggi la sua esistenza alle cosiddette “terre alte”.

Il progetto è stato ideato negli ultimi mesi del 2015 dalla consigliera provinciale Donata Borgonovo Re ed è stato sostenuto, fino all’ottobre 2018, dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico del Trentino. Ora Progetto CiVà diventerà un’Associazione culturale, di studio e di ricerca, per proseguire il suo percorso a servizio di un futuro sostenibile per le comunità che vivono abbracciate alle montagne.

______________________________________________________________

Citazione del mese – Dicembre 2018

Tanto cose ho visto: tutto quel che ho potuto l’ho imparato o per lo meno ho cercato di capirlo. Giorni e notti da solo in quota, cane e cannocchiale come compagni. centinaia di chilometri fuori sentiero, in valli e valloni dimenticati dai turisti, lungo creste e passi che la maggior parte degli alpinisti non ha mai sentito nemmeno nominare. Ho visto i forcelli darsi battaglia nella neve: interi versanti rivolti a nord trasformati in pollai di galli neri, mentre le femmine ascoltano e aspettano sulle piante. Ho visto la pernice delle nevi sciare con le sue zampe fatte per il freddo… ho visto i ghiacciai ritirarsi e il bosco avanzare, ho visto i campi della valle abbandonati o costruiti, le case vecchie crollare e quelle nuove riempirsi e svuotarsi di gente che ritorna – ma non resta”.

(Louis Oreiller con Irene Borgna, Il pastore di stambecchi, Ponte delle Grazie 2018, 116)